Le 10 cose indispensabili per la Gravidanza

Da quando si scopre di essere incinta la mente si affolla di pensieri e dubbi, tra cui la fatidica domanda “Di cosa avrò bisogno adesso?”.
Ecco le 10 cose indispensabili per la Gravidanza!

pregnancy, belly, baby

Cosa serve durante il Primo Trimestre

Quando penso ai primi tre mesi della mia gravidanza sento ancora la felicità febbricitante, mista ad una paura viscerale di perderlo o che venissero trovate delle malformazioni nel test integrato, e anche alla segretezza… quella difficoltà nel tenere nascosta una notizia così bella, e allo stesso tempo la voglia di rendere quell’evento una sorpresa meravigliosa una volta passato il “trimestre più delicato”.
Qui di seguito alcuni articoli che vi faranno sentire meglio con voi stesse e a reggere questa prima fase!

  • Reggiseni!! Ricordo che non era passato nemmeno un mese da quando scoprì di essere incinta e avevo un male tremendo al seno, era turgido e non stavo più comoda in quelli che avevo! Ne ho presi due a inizio gravidanza, e altri due verso la fine, perché il seno è cambiato ancora e sono riuscita ad usarli anche per allattare.
  • Leggins premaman: questi li ho presi a fine primo trimestre, non perché avessi già la pancia, ma perchè, soffrendo di nausea, detestavo tutto ciò che mi stringesse. Li ho usati fino alla fine e oltre… sono così comodi!
  • Acido Folico: da prendere da subito, sarebbe meglio iniziarla quando si pensa al concepimento, fino a fine gravidanza, per evitare difetti congeniti. Chiedete al vostro operatore sanitario di riferimento!

Il necessario dal Secondo Trimestre

Dal secondo trimestre il vostro pancino inizierà davvero a notarsi, le persone intorno a voi probabilmente sapranno già della vostra gravidanza e sarete rimpinzate di complimenti, consigli, esami del sangue ed ecografie. Sarà anche il periodo in cui, forse, starete meglio fisicamente, avrete più energie e voglia di fare! Vediamo dunque di cosa potreste aver bisogno!

  • Il cuscino per allattamento e gravidanza: l’ho preso circa al terzo mese e ci ho dormito fino alla nono! Una volta nato il piccolo lo abbiamo usato ancora tantissimo per allattarlo; per appoggiarlo sul divano, letto e quant’altro; e infine, come riduttore nella next to me (lo so non è consigliabile per il rischio Sids, ma noi lo mettevamo al contrario, ovvero testa e collo liberi e tutto il resto del corpo contornato dal cuscino).
  • L’Olio di Mandorle, essenziale per ridurre la comparsa di smagliature. Continuerete ad usarlo per il suo cambio pannolino (vedi articolo Cambiare il pannolino ad un neonato: Cosa non può mancare).
  • Jeans premaman: ne ho presi due, di colori diversi. Questi a differenza dei leggins, non mi sono serviti prima del secondo trimestre inoltrato! Li alternavo ai vestitini!
  • Vestiti: anche di questi un paio, in modo da far ruotare un pò il guardaroba e a non sembrar di mettere sempre le stesse cose. Sceglietene uno più attillato, se vi sentite a vostro agio, ed uno più svolazzante!

Terzo Trimestre: ci siamo!

Ed eccovi nel terzo trimestre, vi sentirete forse più ingombranti e stanche… ma anche più emozionate per l’avvicinarsi del gran momento… si pensa alla cameretta, alla valigia da portare in ospedale, a come sarà diventare davvero mamme.
Una cosa per volta, intanto guardiamo insieme cosa può servirvi!

  • Canotte, top o magliette premaman: utilissime, almeno 3 per quando il pancione sarà ormai ingombrante e le maglie saranno tirate ampiamente su, tanto da mostrare la fascia del jeans premaman. Io mettevo queste e poi una delle mie sopra, rimaneva un effetto carino!
  • Mutande premaman: le mie care mutandine, slip, perizomi e quant’altro mi stavano scomodissimi, certe notti indossavo gli slip di mio marito per avere un pò di sollievo! Quando mi sono decisa ad acquistarle ero ormai alla fine, non fate il mio stesso errore.
  • Pantofole e scarpe comode: non so voi, ma io avevo piedi e caviglie gonfissimi! potevo indossare solo infradito (era estate)… insomma non proprio un bel vedere. Ho poi acquistato una scarpa molto comoda con le stringhe che potevo allargare o stringere!

Ultimo consiglio? Yoga & meditazione!

Ancora un ultimo consiglio per Te che stai facendo questo viaggio.
Siamo portate a vivere quest’esperienza fuori dal nostro corpo, quando invece sarebbe importante entrare in profonda connessione con ciò che c’è all’interno di esso. Contenere una vita, sentire quell’energia che arriva da dentro, sono tutti aspetti che per me sono stati fondamentali. E se ci sono riuscita devo dire grazie alla meditazione e allo yoga.

Quindi Yoga!

A questo proposito vi propongo i corsi online che ho seguito e che seguo tutt’ora. Non avendo potuto seguire un vero e proprio corso pre-parto (causa emergenza Covid) per me è stato davvero importante!
Questo è molto più di un corso di yoga, si viene a contatto con altre donne che, come te, sono in dolce attesa e si affrontano temi davvero interessanti come l’hypnobirthing, tecniche di induzione al parto e tante altre…
L’insegnante si chiama Francesca Michetti, l’ho conosciuta su Youtube grazie alle sue lezioni. Oltre ad essere bravissima nello Yoga è anche una persona umile, dolcissima e capace di arrivare al cuore delle mamme.

Vi consiglio il pacchetto 9 mesi, che include include tutti i percorsi per la gravidanza. Sono 3 percorsi: Dare alla Luce, Benessere in Gravidanza e Yoga in gravidanza, ad un prezzo speciale. Troverete pratiche yoga e tecniche energetiche per gravidanza e parto, oltre che rimedi naturali e ascolto del corpo, trimestre per trimestre.

Spero che questi pochi consigli vi siano stati utili!

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *